I mille colori del parquet

Posa parquet flottanteNella fase di arredamento di una casa vi è un elemento che fin da subito è in grado di donare un tocco di originalità all’ambiente: stiamo parlando del colore, una caratteristica cruciale per rendere unica la nostra casa o differenziare le camere tra di loro.
Il colore può riguardare vari elementi. Si passa dagli oggetti più piccoli come soprammobili o tessuti (tende, lenzuola, tovaglie) passando ai mobili come armadi, tavoli e divani, finendo con le pareti, il soffitto e il pavimento.

La pavimentazione può essere realizzata in numerosi modi: in pietra, piastrelle, moquette e parquet. Ognuna di queste tipologie può essere modificata con colori diversi; in questo articolo analizzeremo le caratteristiche del un parquet colorato.

I motivi che possono spingerci a colorare o a installare un parquet colorato possono essere il voler ridare vita ad un pavimento in legno datato, oppure voler collegare il colore del pavimento a quello dell’ambiente circostante.

Una volta presa questa decisione, il nodo cuciale è scegliere il colore giusto.
CAD Riva offre una vasta gamma di parquet colorati da installare nella vostra casa.
Ogni colore ha una sua particolare finalità:

  • Colori caldi: tonalità di rosso e arancio sono consigliati se si desidera dare al proprio ambiente un aspetto vitale, carico di energia positiva;
  • Colori neutri: i toni di grigio e beige donano un senso di sicurezza e solidità agli spazi, consigliati in soggiorno e cucina;
  • Colori freddi: la scelta tra azzurro e viola ha come finalità la ricerca di uno spazio dedito al riposo e alla meditazione (ideale per la camera da letto).

 

Differenti design

La scelta del colore non è l’unica particolarità che può rendere il parquet colorato un elemento originale per la propria casa: un’altra scelta importante riguarda infatti il design del parquet. Bisogna decidere se renderlo uniforme oppure composto da una serie di listoni disposti in maniera creativa, anche con tonalità di colore diverse tra di loro.

Nel caso si opti per quest’ultima opzione, le possibili disposizioni dei listoni sono pressoché infinite: se si dispongono in maniera ordinata è consigliabile l’uso di colori simili tra loro (per esempio diverse tonalità di rosso o di blu), tali da donare un effetto di sfumatura e passaggio da una tonalità più accesa ad una più scura.
Nel caso si decida di creare delle fantasie tramite la disposizione dei listoni, si può optare per una disposizione ad onde oppure ad incastro, scegliendo dei colori diversi tra loro per mettere in risalto parti specifiche del parquet colorato in modo alternato.
In alternativa si possono disporre i listoni in modo da creare particolari fantasie geometriche come cubi, esagoni, rombi o triangoli.
CAD Riva consiglia l’utilizzo di colori opposti tra loro in modo da creare un effetto di profondità e tridimensionalità al pavimento, quasi come fosse un quadro.

 

Parquet colorato laminato

Una tipologia particolare di parquet sul quale spesso si nutrono dubbi riguardanti la sua composizione è il parquet laminato.
Infatti spesso si pensa erroneamente che questa tipologia di parquet sia fatta da materiale plastico, ma in realtà è composto da carta pressata ricoperta di PVC che lo rende molto stabile e ne riduce il rumore prodotto dal calpestio.
Il parquet laminato è quindi un’ottima alternativa al parquet tradizionale, sia in termini di costi sia per il fatto che è facile da pulire e da togliere qualora si desideri cambiarlo, grazie ad una serie di meccanismi ad incastro.
Per quanto riguard la scelta dei colori valgono le stesse regole del parquet colorato classico: si può scegliere colore e disposizione dei listoni per creare sfumature o fantasie particolari. Oltretutto si possono rifinire forme e colori e donare al pavimento un effetto opaco o luminoso.

 

L’installazione del parquet

Posa parquetDopo la scelta della tipologia di parquet, del suo colore e della fantasia è il momento di installarlo nella nostra casa.
La messa in opera di un parquet è diversa a seconda della tipologia che si è scelta.
CAD Riva offre un servizio di posa mediante collante, flottante e del laminato.

La prima cosa da verificare prima di installare il parquet è lo stato del pavimento sottostante: questo deve infatti essere in ottime condizioni, in modo che non vi siano dislivelli che possano minare la stabilità del parquet.
In questo caso di presenza di dislivelli è consigliabile l’uso di un prodotto auto-livellante semiliquido che, una volta asciutto, permette la posa perfetta del parquet.

Se si sceglie di installare un parquet mediante l’uso di un collante del tipo bi-componente, si consiglia l’utilizzo di listoni di media grandezza in quanto il lavoro di posa è molto complesso e deve essere eseguito in modo estremamente preciso e senza errori.

La scelta di un parquet flottante o di un laminato (detto anche finto parquet) non richiede invece l’utilizzo di speciali colle, ma prevede solo la copertura del pavimento sottostante con del materiale isolante in modo da ridurre il rumore derivato dal calpestio continuo del pavimento.
Il flottante è molto semplice da installare grazie agli incastri maschio-femmina presenti tra i listoni, che solitamente sono di grandi dimensioni, e risulta essere un metodo più economico e rapido rispetto all’installazione tramite utilizzo di collanti.