I vantaggi della cucina in legno

La cucina come struttura è caratterizzata dalla presenza di determinati elementi, siano essi standard (come mobili, pensili, lavello e piano cottura), sia opzionali, come un piano lavoro, una penisola o l’isola centrale; questi ultimi inoltre definiscono determinati tipi di cucina dalle forme uniche e definite.

cucina-in-legno-dettaglioMa un altro elemento importante è senza dubbio il materiale (o i materiali) con la quale essa viene realizzata, ognuno con determinate qualità e adatto a modelli specifici di cucina: per esempio, l’acciaio e il vetro per una cucina moderna e la pietra e il marmo per una classica.

La cucina in legno rappresenta un caso speciale: essa infatti si può adattare a qualsiasi tipologia di ambiente, modificando in parte la sua struttura, e il legno è molto più lavorabile come materiale per realizzarne le varie parti, che possono essere decorate o tinte con colori specifici.

I vantaggi della cucina in legno sono riscontrabili soprattutto sul lato estetico, sia grazie all’uso del colore che per la presenza di altri materiali a comporne determinate parti: non è raro vedere delle splendide cucine in legno con ripiani in marmo o elementi in acciaio, messi in risalto grazie alle variazioni cromatiche.

C.A.D Riva realizza, in collaborazione con Doimo Cucine, delle cucine in legno su misura, ognuna con determinate dimensioni, colori e materiali usati, in modo da risultare non solo funzionali, ma anche belle da vedere e renderle così un luogo caldo e accogliente.

Varianti di legno per la cucina

Una cucina in legno, così come le altre varianti sopra citate, possono essere realizzate in modelli differenti sia lineari che ad angolo, e possono essere messe in risalto con particolari colori e innesti di altri materiali per alcune elementi specifici (ripiani, maniglie, ante).

cucina-legno-bianca-dettaglioMa esistono svariati tipi di legname con cui realizzare una cucina, ognuno con determinate qualità come durezza e aspetto estetico, ma anche con un colore specifico, o anche più variazioni cromatiche, sia naturali che artificiali (mediante l’uso di vernici adatte).

Inoltre alcune varianti di legno per la cucina si adattano ad un certo tipo di arredo presente in una stanza, specialmente se essa contiene elementi come tavolo e tendaggi, oppure è collegata al soggiorno e alla sala da pranzo; i più diffusi sono tre, presenti anche in diverse tonalità.

Le varianti di legno più usate per le cucine sono:

  • Betulla: Questo legno si presenta in tonalità chiare, sia naturali che artificiali, adatto soprattutto per cucine classiche sia ampie che di media grandezza; è consigliato l’inserimento di elementi in vetro opaco o in acciaio;
  • Noce: Presente in diverse colorazioni, è consigliato sia per le cucine moderne (in tinte chiare) sia per quelle classiche (in tinte scure); l’uso del marmo per realizzare i ripiani permette di metterla maggiormente in risalto;
  • Rovere: Il legno più utilizzato, è adatto maggiormente per le cucine moderne, dove la tinta scura è messa in risalto in ambienti ampi, soleggiati; il lato estetico dà il meglio di sé con elementi in laccato o in laminato.

La cucina in legno contemporanea

La cucina moderna o contemporanea è quella dove si ottiene uno stile estetico minimale ma ben curato, dove l’innovazione va di pari passo con l’arredo interno, sia questo del corpo centrale che degli altri elementi presenti nella stanza, come il tavolo oppure il soggiorno.

cucina-moderna-glamour-dettaglioLa cucina in legno contemporanea è esteticamente perfetta, soprattutto se si usa il rovere scuro come materiale principale, con degli innesti in acciaio oppure in pietra; più è grande la stanza, maggiori saranno le variazioni cromatiche messe in risalto dalla scelta dei colori.

Doimo Cucine offre, in questo caso, una linea completa di cucine in legno moderne ampie e spaziose, ognuna con colori definiti e forme precise; il modello usato nella linea è quello della cucina con isola centrale, realizzata in dimensioni diverse.

La linea “Glamour” è composta da diverse varianti dello stesso tipo di cucina, per quanto riguarda la scelta del colore (dalle tinte chiare a quelle scure passando per il colore marrone) e l’ampiezza dell’ambiente (sono collegate al soggiorno o alla sala da pranzo).

Gli elementi in comune nella linea sono la conformazione dell’isola centrale, composta da lavello, piano cottura con cappa sospesa e un tavolo collegato al piano di lavoro e posto ad un’altezza diversa; ogni variante inoltre crea un ambiente soleggiato, ampio e accogliente per tutta la famiglia, dove mangiare e stare insieme.