Le qualità dell’isola della cucina

La struttura della cucina può essere modellata in tanti modi diversi, adattandosi alle pareti della stanza oppure alle esigenze delle persone, che possono cercare una cucina piccola ma funzionale oppure grande e con tanti elementi.

isola-della-cucina-dettaglioA quest’ultimo gruppo appartiene la cucina con isola, caratterizzata da un elemento esterno e centrale alla stanza che può contenere sia alcuni elementi principali (come il lavello e il piano cottura) oppure fungere da tavolo e piano di lavoro.

Le dimensioni dell’isola della cucina sono importantissime: oltre a contenere alcuni elementi fondamentali, l’isola deve essere collocata in modo da permettere un facile spostamento all’interno della stanza da parte delle persone.

Le dimensioni standard dell’isola sono di 1m per 2,1m e può contenere al suo interno lavello e piano cottura; le distanze minime da tenere rispetto alla struttura esterna e le pareti sono rispettivamente di 1m e 90cm.

Le varianti più usate dell’isola della cucina sono principalmente due:

  • Variante estesa: Questo modello è uguale al precedente, ma risulta più lungo e permette di installare versioni più grandi del lavello e del piano cottura; misura standard 2,5m per 1m;
  • Variante con tavolo: Qui l’isola è unita da un tavolo basso, realizzando l’elemento di connessione tra salotto e cucina; le sue dimensioni standard sono 3,85m per 90cm (il tavolo misura 1,6m di lunghezza).

L’isola della cucina classica

C.A.D Riva offre una serie di cucine con isola su misura, in collaborazione con Doimo Cucine, ognuna con un elemento centrale ampio e funzionale, realizzato con materiali classici come legno e acciaio.

isola-cucina-classica-dettaglioIl legno è infatti l’elemento più usato per realizzare l’isola della cucina, grazie alla sua versatilità che permette di ottenere sempre uno stile diverso con cui rendere unico l’ambiente.

L’isola della cucina classica si presenta principalmente di ridotte dimensioni, con un design minimale ma non privo di un tocco estetico unico e con tre elementi standard: lavello, piano cottura e tavolo; in questo modo si crea una zona centrale unica e funzionale, attorno alla quale si sviluppa tutto l’ambiente della cucina abitabile.

Doimo Cucine offre, come esempio di cucina ad isola classica, la linea “Fjord”, realizzata interamente con pannelli di legno e con un sapiente uso dei colori, che rendono ogni modello unico e dal tocco estetico ricercato.

Tra i tanti modelli abbiamo la variante in cedro chiaro dove l’isola centrale, piccola e compatta, è realizzata con pannelli in legno che coprono la struttura sottostante in metallo; oltre al lavello e il fornello a induzione, l’isola contiene un tavolo in legno chiaro, ideale sia come piano lavoro che per consumare i piatti in modo riservato.

L’isola della cucina moderna

Quando si parla di una cucina moderna, due sono gli elementi fondamentali: il primo è lo stile, minimale e dalla linee semplici e senza decori inutili, il secondo sono i materiali innovativi, solitamente l’acciaio unito alla pietra o al marmo e lavorati in modo da creare un tocco estetico nuovo e originale.

isola-cucina-moderna-dettaglioL’isola della cucina moderna non fa eccezione: se quella della cucina classica è compatta e di dimensioni ridotte, in questo caso siamo davanti a strutture grandi e molto funzionali, che permettono di contenere molti più elementi anche di dimensioni maggiori.

Doimo Cucine propone un’altra linea, denominata “Extra”, dedicata alle cucine moderne e dove l’isola centrale viene realizzata con materiali innovativi e presenta un ottimo grado di funzionalità, dovuto anche ad elementi moderni come il piano cottura ad induzione elettromagnetica o il lavello a scomparsa.

I modelli della linea “Extra” presentano una struttura di base in acciaio, ampia e resistente, un ripiano esteso e realizzato in diversi materiali, come il marmo o la pietra, e con colori in linea con il resto della cucina e dell’arredo della stanza.

Gli elementi come il lavello e il piano cottura sono innovativi e dall’aspetto minimale, inoltre il ripiano può estendersi oltre il bordo per ottenere così una base per un tavolo alto da usare per consumare i pasti, mentre il resto viene usato come piano lavoro.